Guatemala Onà: Fine Robusta certificata Rainforest Alliance

Guatemala Onà: Fine Robusta certificata Rainforest Alliance

Costadoro come novità assoluta del 2023 affianca per la prima volta ai suoi Specialty Coffee un incredibile Fine Robusta certificato Rainforest Alliance: il Guatemala Onà.

Specialty Coffee

Questo pregiato caffè Fine Robusta è coltivato dalla Finca Onà nella regione di San Marcos ad una altitudine di 835/1280 metri sopra il livello del mare.

Appartenente alla specie Canephora il Guatemala Onà regala un gusto con note di cioccolato al latte e nocciola.

La Finca Oná

L’obiettivo principale della Finca Oná è sempre stato migliorare la vita dei soci della cooperativa e per questo sono stati costruiti all’interno della cooperativa un asilo, una scuola elementare e media per poter istruire i bambini, figli dei produttori.

Una piccola curiosità: Oná significa “rifugio delle api” nella lingua nativa.

Guatemala Onà

Nel 2002 è stata una delle prime cooperative ad avere ottenuto la certificazione Rainforest Alliance grazie alle numerose pratiche di salva guardia ambientale.

Inoltre da marzo 2002 Oná fa parte dell’Asociacion de Reservas Naturales Privadas de Guatemala, il cui obiettivo principale è contribuire alla conservazione delle risorse naturali: acqua, bacini idrici, suoli e foreste.

Grazie a una gestione adeguata e all’applicazione del principio dello sviluppo sostenibile, viene protetta la biodiversità della flora e della fauna della foresta pluviale tropicale.

Guatemala Onà

Guatemala Onà e la certificazione Rainforest Alliance

Rainforest Alliance è un sistema di certificazione di tipo sociale ed ambientale relativo ai prodotti del Sud del Mondo, gestito dall’associazione statunitense Rainforest Alliance.

Specialty Coffee

L’obiettivo di Rainforest Alliance è di attestare il rispetto di alcuni criteri sociali ed ambientali nella produzione dei prodotti agricoli di origine tropicale: cacao, caffè, te, banane, ananas, noci, canna da zucchero, palma da olio, girasoli, soia.

Complessivamente i criteri presi in considerazione sono 94 divisi in dieci categorie: sistema di gestione sociale ed ambientale, conservazione degli ecosistemi, protezione della fauna selvatica, conservazione dell’acqua, salari e condizioni di lavoro, sicurezza e salubrità dei luoghi di lavoro, relazioni con le comunità locali, gestione dei pesticidi e fertilizzanti, gestione del suolo, gestione dei rifiuti.

Guatemala Onà

Per ottenere la certificazione non è necessario che siano rispettati tutti i 94 criteri, ma perlomeno il 50% di ogni categoria e l’80% dei criteri totali eccezione fatta per una decina di criteri che devono essere rispettati obbligatoriamente.

L’attività di ispezione sulle aziende che chiedono di essere certificate, e relativo rilascio della certificazione, è delegato alla Sustainable Farm Certification Intl., un’impresa con sede in Costa Rica, che effettua le ispezioni tramite la collaborazione di entità dislocate in vari paesi dell’America Latina, che si presentano come organizzazioni ambientaliste.

Le imprese che hanno ottenuto la certificazione possono esibire sui propri prodotti il marchio Rainforest Alliance.

CONDIVIDI
FacebookTwitterLinkedInPinterestWhatsAppTelegramEmailPrint

siamo sicuri ti piacerà:

Potrebbe interessarti anche:

scrivici